CPUBurn per verificare la stabilità del processore

CPUBurn è un software gratuito per testare le varie componenti hardware del tuo PC. L’interfaccia è chiara e molto completa, in grado di fornire numerose informazioni tecniche per gli utenti più esperti. In pratica, lanciando il test, dopo avere selezionato manualmente la durata in ore e minuti, il processore viene portato il più rapidamente possibile alla temperatura di esercizio massima, per verificare se il dissipatore (hot sink) funziona bene o meno. Nel momento in cui la temperatura della CPU diviene troppo elevata, il test si ferma in automatico, fornendo un dettagliato report di tutto quello che è avvenuto. CPUBurn inoltre visualizza i valori di voltaggio e temperatura, non solo del processore (singole core o multi core), ma anche della GPU montata sulla scheda video, della scheda madre e dei vari Hard disk interni. Questo programma è estremamente utile per la verifica della stabilità della CPU dopo un overclock. Consigliato solo agli utenti già esperti, è un programma molto leggero, disponibile sia per hardware Intel che per AMD, in grado di girare su tutte le versioni di Windows.

S&M ottimo programma gratuito per fare test sul processore

Se vuoi testare il funzionamento del processore del tuo PC, S&M è senza dubbio uno dei programmi gratuiti più indicate allo scopo. Molto schematica l’interfaccia, semplice da utilizzare anche per i meno esperti. Tra le varie funzionalità troviamo :
- test CPU;
- controllo errori in caso di overclock;
- monitoraggio funzionamento del dissipatore della CPU;
- test funzionamento RAM.
Rapido e performante, gira su tutte le versioni di Windows.

Orthos per testare la CPU del PC

Orthos è un software gratuito Stand Alone per effettuare test di funzionamento e prestazionali della CPU del tuo PC. L’interfaccia è alquanto spartana, anche se completa e semplicissima da utilizzare. Non dispone di molte funzioni, ma permette comunque di verificare il funzionamento del processore sotto stress. Disponibile anche in versione multi-core. Gira su Windows XP.

CoreTemp per misurare la temperature della CPU

CoreTemp è un software Stand Alone gratuito per monitorare la temperatura del processore montato sul PC. L’interfaccia è spartana ma accurata ed intuitiva. Nel caso di CPU multi core, CoreTemp visualizza i gradi centigradi di ogni singolo core in maniera precisa. Inoltre indica le principali caratteristiche tecniche, tra cui:

- socket;
- frequenza di lavoro;
- livello di carico di ogni singolo core.

Molto leggero (circa 400 kb), gira su tutte le versioni di Windows sia 32 che 64 bit.

ClockGen programma gratuito per l’overclock del tuo PC

ClockGen è un buon software gratuito per modificare l’FSB (Front Side Bus) direttamente da Windows, se la scheda madre del PC non permette di farlo dal BIOS. L’interfaccia è spartana, ma completa con tutti gli indicatori necessari. Molto performante, lavora in tempi rapidi e risulta preciso. Ricordiamo che la variazione del FSB è necessaria se volete fare l’overclocking del sistema, consigliato solo agli utenti esperti. Gira su tutte le versioni di Windows.

Continua a leggere

Intel presenta SCCC, primo processore a 48 core

Al CeBIT 2010 di Hannover, attualmente in corso, Intel presenta SCCC (Single-Chip Cloud Computing), prototipo di una CPU multicore per supercomputer a ben 48 nuclei! Ottenuta collegando tra di loro 24 tile dual core, gestisce 4 controller DDR3 che le consentono un massimo di 64 GB di memoria RAM. Molto raffinato il sistema di utilizzo dei vari core, i quali vengono attivati solo se strettamente necessari alle performance richieste, con un consumo energetico compreso tra i 25 W (processore a riposo) fino a 125 W (massimo utilizzo). Si tratta di un prototipo, ancora in fase di sperimentazione, adatto per PC cluster e supercomputer, ma non si può escludere a priori il suo impiego, in futuro, anche sui PC domestici.

Il futuro Windows sarà a 128 bit ?

Nei giorni scorsi sono circolate insistenti voci di un progetto Microsoft per lo sviluppo del nuovo Windows a 128 bit. Sembra che uno sviluppatore della casa di Redmont abbia ammesso di lavorare segretamente al progetto, anche se ufficialmente è stato smentito da Microsoft sul proprio blog Microsoft Kitchen, in cui si parlava di una bufala. Comunque AMD sta realmente sviluppando un processore di quarta generazione a 128 bit, chiamato Bulldozer, ed arriverà sul mercato nei prossimi anni. Windows 8 uscirà nel 2012 ed è in effetti pensabile che ci sia una almeno versione per l’architettura x128.