Panetteria Torino – Che farina usare per il pane fatto in casa

Panetteria Torino – Che farina usare per il pane fatto in casa

24 Ottobre 2019 0 Di Sarah

Una delle domande posta più di frequente a chi possiede una panetteria a Torino è quale tipo di farina utilizzare per preparare del pane fatto in casa. Questa domanda, sicuramente più che legittima, è molto importante dal momento che la farina è l’ingrediente fondamentale per questo tipo di preparazione e nella panificazione in generale. Bisogna tenere presente che però c’è molta confusione in questo campo visto che esistono molte tipologie di farina. Infatti capire quali siano le più indicate, anche in base alle loro caratteristiche e qualità, non è così facile. Anche perché come vedremo ogni proprietà della farina influisce sul risultato finale, che sia un prodotto per la panetteria a Torino o per uso domestico. Perciò cerchiamo di capire come scegliere la farina più indicata per la preparazione del pane.

Tipologie di Farine

In ogni caso se non volete sbagliare affidatevi ad un’azienda leader nel settore come il Panificio Birolo che oltre ad essere una panetteria a Torino tra le migliori, offre prodotti di ottima qualità. In ogni caso moltissime persone sono confuse sulle proprietà della farina, partendo dal presupposto che le due proprietà fondamentali sono la forza e la raffinatezza che affronteremo tra poco. C’è anche da considerare che alcune tipologie di farina, coma ad esempio la doppio zero, sono identificate come dannose o da non utilizzare. Le farine di cui parleremo, utilizzate nella panetteria a Torino più di frequente, sono quelle derivate dal frumento. Dovete tenere presente che però ne esistono anche di altre tipologie come farine di:

  • Avena
  • Orzo
  • Riso
  • Mais
  • Segale

La farina e le sue proprietà

Se vi chiedete che tipo di farina utilizzano in una qualsiasi panetteria a Torino sappiate che le più usate sono quelle derivate dal frumento e son di due tipi principali ovvero la farina di grano tenero e quella di grano duro. La prima tipologia è più indicata per produrre pane, focacce, pizze e dolci. Mentre la farina di grano duro, chiamata anche semola, è utilizzata in panetteria a Torino principalmente per la pasta. In alcuni casi però può essere usata anche per produrre alcune tipologie di pane, nello specifico le forme rimacinate, ovvero raffinate più volte. Infatti la farina di grano duro ha un contenuto più alto di proteine. Ma cerchiamo di capire meglio le proprietà fondamentali della farina, partendo dal presupposto che in qualsiasi panetteria a Torino vi diranno che sono:

  • Raffinatezza – indica il contenuto di crusca presente nella farina e può essere anche indicata con il nome di ceneri della farina.
  • Forza – è determinata dalla percentuale di proteine contenute al suo interno e si misura sia in percentuale, con il poco conosciuto valore W.

Esistono anche farine integrali, che si differenziano dalle altre perché contengono tutta la crusca del chicco di grano. La farina di tipo due e di tipo uno ne contengono meno, mentre la zero e la doppio zero sono le più raffinate in commercio. Sostanzialmente la farina doppio zero non contiene crusca ed è quella macinata in modo più fine.

L’utilizzo delle farine

Ogni panetteria a Torino utilizza anche delle farine deboli, ovvero hanno un contenuto di proteine tra il nove ed il dieci per cento. Si utilizzano maggiormente per torte, dolci e biscotti. O comunque in generale sono impiegate per prodotti da panetteria a Torino a cui servono lievitazioni brevi, o nei quali viene utilizzato il lievito chimico per torte. Le farine di forza media, che hanno il dieci o l’undici per cento di proteine, vengono utilizzate in panetteria a Torino per produrre pane , focacce e pizze che richiedono lievitazioni veloci. Infine le farine con forza più alta, ovvero tra il dodici ed il tredici per cento, sono usate per produrre particolari tipologie di pane come biove, rosette, baguette e pizze da pizzeria.