Tinteggiatura – Scegliere con attenzione vernice e pareti

Tinteggiatura – Scegliere con attenzione vernice e pareti

19 Dicembre 2019 0 Di Sarah

Che siate voi o un professionista ad eseguire la tinteggiatura della vostra abitazione è necessario conoscere i principali tipi di vernice per avere un’idea del risultato finale. Infatti esistono molte tipologie di pitture che vanno scelte in base alla lavorazione che si intende fare ed in base alla resa che si vuole ottenere. Ovviamente la scelta del materiale per eseguire la tinteggiatura dipenderà dalle vostre esigenze e proprio per questo è sempre meglio affidarsi a dei professionisti.

Se non sapete a chi affidarvi e non volete commettere errori durante le lavorazioni affidatevi ad un leader nel settore della tinteggiatura come ADM Painting Service. Qui troverete personale esperto e pronto a consigliarvi la soluzione più adatta alle vostre esigenze. Inoltre eseguono lavori di tinteggiatura di ottima qualità, sia per ambienti interni che per esterni. Ma cerchiamo di capire quali sono le tipologie di pittura disponibile e quali controlli bisogna effettuare sulla parete prima di tinteggiare.

Tipologie di pittura

Come possiamo immaginare esistono moltissime tipologie di pitture e di prodotti dedicati alla tinteggiatura. Bisogna tenere presente che per ogni tipo di lavorazione che si vuole eseguire vanno scelti determinati prodotti. Infatti non utilizzeremo mai delle pitture lavabili per tinteggiare l’esterno di una casa, altrimenti alla prima pioggia tutto il nostro lavoro finirebbe per sciogliersi. Perciò vediamo di conoscere meglio i tipi di pittura presenti sul mercato.

Traspirante

Permette la traspirazione delle pareti e quindi sono maggiormente indicati per locali in cui le percentuali di umidità sono molto elevate. Quindi sono consigliate per bagni, cucine e soffitte. Hanno però una nota negativa e cioè che la loro qualità cromatica è meno d’impatto rispetto alle altre tipologie e rimane quindi meno coprente.

Lavabile

Tra i prodotti per la tinteggiatura è una vernice con un’ottima resa estetica soprattutto con bianchi brillanti e colori lucenti. Offre una buona resistenza nel tempo, ma anche contro abrasioni e strofinamenti, in alcuni casi è addirittura impermeabile. Prima di acquistare questa vernice, e quindi di procedere con la tinteggiatura, va ricordato che andrà applicata con un’apposita pistola. In questo modo la presa alla parete sarà la migliore possibile, ma soprattutto diffidate dalle vernici troppo economiche.

Smalto da muro

Presenta un perfetto equilibrio tra resa estetica ed esigenze pratiche. Lo smalto murale è resistente ad abrasioni, graffi, strofinamenti. Inoltre possiede proprietà igienico-sanitarie ed un basso impatto ambientale. Per queste sue caratteristiche viene utilizzato per le tinteggiature in ambienti pubblici, come asili ed ospedali, e privati. Scegliendo questa vernice potrete anche rimuovere facilmente le macchie sulle pareti.

L’ispezione della superficie da tinteggiare

Dopo aver scelto il tipo di pittura c’è ancora un passaggio prima di procedere alla tinteggiatura. Si tratta del controllo del muro per individuare le possibili imperfezioni che possono essere corrette con il semplice utilizzo di carta vetro. Preparare la parete alla tinteggiatura è un passaggio fondamentale che vi aiuterà ad evitare grossolane imperfezioni che, dopo la tinteggiatura, non potrete più correggere.

Come procedere

Vediamo quindi come procedere:

  • Verificate la presenza di buchi o crepe nel muro e, nel caso ci fossero, stuccatele ed aspettate che si asciughino. E’ anche molto probabile che le superfici risultino particolarmente porose, quindi è consigliabile l’utilizzo di un fissante.
  • Assicuratevi che non sia presente umidità sulle pareti, altrimenti fareste del lavoro inutile perché la pittura finirà per sfogliarsi dopo averla stesa.
  • Rimuovete eventuali accumuli di polvere, sia dalle pareti che dal locale che volete tinteggiare. Questo per essere sicuri che la parete non presenti dislivelli o imperfezioni, inoltre è raccomandabile evitare di eseguire altri avori durante la tinteggiatura.
  • Prima di procedere con la tinteggiatura delle pareti non rimane che rimuovere l’eventuale presenza di muffa, macchie di fumo e altro tipo di sporco. Ovviamente, prima di procedere con la verniciatura è necessario attenderne l’asciugatura.